RECENSIONE:Pristine Moods – Pristine Moods

La monotonia come concezione estetico/artistica. Al giorno d’oggi. Nell’era non più del frammento ma del flash.

Sì. Ovviamente.

L’album d’esordio dei Prìstin Muz (così come parte dell’indie contemporaneo, ma questo è ‘n discorso a parte) lo dimostra.

Oh, ma nun se tratta de ‘n album brutto.

No.

Se sentono i Magnetic Fields più anemici, Daniel Johnston e pure mezzo Nick Drake (la weltanschauung desolante dei pezzi).

De certo ‘sti Prìstin Muz hanno ascortato ‘n sacco de bella musica.

È monotono, certo.

Ma ‘n senso greco.

Μονοτονία.

Così.

Monotonia ‘ntesa come uniformità.

Potemo pure di’ uniforme.

Uniforme forse è mejo (inizio digressione) ché poi se dico monotono può essece pure qualche d’uno che s’offende e pensa che magari so’ ‘n testa de cazzo de quelli facili perché stronco le opere altrui e certo che fa ‘r critico ‘o possono fa’ tutti, facile a sta’ sopra a ‘n piedistallo e giudica’ e aggettiva’ come se fossi un Gesùcristiddiodivinonnipotentepadreterno arisceso ‘r giorno prima sulla terra fresco fresco ancora de croce, ve’? (fine digressione).

Mohawk (accompagnamento di ukulele e carillon e ‘n’atmosfera a metà fra il low-fi * e ‘n pomeriggio nei ricordi dei bisnonni – tempi de grammofono e de biancoenero) rappresenta bene ‘r mood generale der disco.  ‘R pezzo sfuma a poco a poco sulle note ‘ntroduttive di Mandala, diafana & lisergica folk song. Migrating Whales i…

Anyway me stanno a di’ che ‘r track by track stufa  presto e che magari pe’ ‘sto genere de lavori ( in cui conta più l’atmosfera generale che ‘r singolo pezzo) è ‘n pochetto inutile e scassapalle e oddio no e a ‘na certa quindi accanna.

Accanno.

L’esordio dei Pristine Moods non sarà certo uno dei dischi più stimolanti dell’anno (e manco c’ha la pretesa di esserlo) ma le sue lievi – a volte lievissime – oscillazioni umorali, pe’ chi le saprà cogliere, si riveleranno ‘na graziosa testimonianza emotiva.

  • * Mohawk (er pezzo primo) a  me m’ha ricordato ‘n pochetto ‘r primo disco dei Neutral Milk Hotel. Però a me tutto me ricorda sempre quarcos’artro e quarcos’artro me ricorda sempre tutto, per cui magari non fate troppo affidamento, cioè capito – questo.

Pristine Moods – “Pristine Moods”

Tracklist 

  1.  Mohawk
  2.  Mandala
  3. Gentlemen Suits
  4.  N.
  5.  Grow up
  6. Migrant Whales
  7. RWD
  8. Confusing
  9. Rumpleskin
  10. Bending

Ti piace Just Kids? Seguici su Facebook e Twitter

Comments

comments