RECENSIONE: GIORGIO CANALI & ROSSOFUOCO – PERLE PER PORCI

Di Francesca Amodio

Questo non è solo l’ultimo nuovo disco di Giorgio Canali. Questo è il disco di Giorgio Canali che tutti noi che lo seguiamo aspettavamo da tempo, da anni. Ma guarda tu che forse hanno ragione i sedicenti professori della scuola di Amici di Maria De Filippi quando dicono che un buon cantante è quello versatile, che sa cantare di tutto. Beh, in questo caso, Giorgino avrebbe passato il provino per entrare da Maria a pieni voti.

Perle per porci (Woodworm, marzo 2016) udite, udite, è un disco di cover: “Questo progetto era nella mia testa da sempre. Alla fine mi sono reso conto che si tratta di una specie di antologia del mio piccolo mondo musicale italofono”. Chi conosce, musicalmente, Giorgio Canali, sa quanto dobbiamo essergli grati per averci regalato sempre delle perle di dischi, in italiano, viva dio, nonostante noi siamo, per la maggior parte, dei porci di fruitori.

A volte dimentichiamo che Giorgio Canali era attivamente presente quando qualche decade fa si riscriveva la storia di un certo tipo di musica in Italia: così come ad Aberdeen, sul finire degli anni novanta, arrivarono i Nirvana a dire “ok, finora avete avuto il rock, da oggi c’è il grunge e suona così”, qualche anno prima, tra Carpi e Berlino, arrivarono i CCCP a dire “questo invece è il punk made in Italy” e in Epica Etica Etnica Pathos, loro ultimo manifesto – testamento del 1990, Canali, la sua chitarra e il suo basso, c’erano. Dopo i CSI e i PGR, evoluzioni (semi)naturali dei CCCP, per Canali arrivano i Rossofuoco: la produzione dei Giorgio Canali & Rossofuoco vale a Giorgio il titolo di uno dei maggiori rappresentanti del rock alternativo italiano. Insomma, Giorgio Canali ha contribuito ad aver riscritto la storia del rock cantautorale in Italia: la sua forza, è quella di essersene sempre infischiato e di infischiarsene ancora.

Anarchico, anticlericale, spudorato, blasfemo, è proprio nei Rossofuoco che Giorgio mette a nudo tutto questo tanto quanto lo fa con la sua natura di essere umano: così come quando ci capita di vedere le foto dei potenti in spiaggia e ci rendiamo conto che l’inflessibile severità del latex del costume da bagno non risparmia nessuna maniglia dell’amore, neanche quelle dei Capi di Stato, nei Rossofuoco ravvisiamo un rocker meraviglioso, corazzato da una friabile fragilità, che decide che alla fine il costume da bagno in latex è meglio sfilarselo proprio: dall’amore, dalla malattia dell’amore, dall’odio, dal risentimento, dal rancore, dalla rivoluzione, dal degenero, dalla serenità, e soprattutto dalla serenità, non è immune nemmeno Giorgio Canali. La dimostrazione? Tutta la sua discografia, con particolare attenzione per Nostra signora della dinamite e Rojo.

Perle per porci quindi è l’attestazione, finalmente tangibile, del fatto che quando un’anima è così pura e così maledetta, che odia tanto quanto ama, soffre tanto quanto reagisce, nel caso di Canali si reagisce con la poesia: solo avendola dentro puoi essere la reincarnazione naturale di pezzi di monumenti della musica italiana come Finardi e De Gregori, e solo nel caso di Canali puoi avere la sensibilità, l’onore e l’onere di ricantare pezzi di band che hanno fatto parte e fanno parte di tutto quel preziosissimo sottobosco musicale italiano di cui solo gli intelligenti si accorgono.

I poeti, che brutte creature… Ogni volta che parlano è una truffa”.
da “Storie di ieri” di F. De Gregori, ricantata da G. Canali)

Grazie a Giorgio Canali e ai Rossofuoco per questo disco, importante, potente, necessario, di cui si sentiva davvero il bisogno.

TRACKLIST:

1. Pesci e sedie (Fish and chair) – Corman & Tuscadu
2. A.F.C. Angelo Fausto Coppi – L’Upo
3. Tutto è così semplice – Macromeo
4. 
Un giorno come tanti – Mary in June
5. Canzone dada – Plasticost
6.
 Lacrimogeni – Le luci della centrale elettrica
7. 
Mi vuoi bene o no? – Angela Baraldi
8.
 Buon anno – Faust’o
9. 
Storie di ieri – Francesco De Gregori
10. 
Richiamo (Recall) – Frigidaire Tango
11.
 F – 104 – Eugenio Finardi
12. 
Gambe di Abebe – Luc Orient
13.
 Luna Viola – Santo Niente

Nel disco hanno suonato:

Giorgio Canali – voce e chitarre
Luca Martelli – batteria e voce
Marco Greco – basso, chitarre, voce
Steve Dal Col – chitarre
Francesco Felcini – suono

tour giorgiocanali

Il “Perle per Porci Tour” partirà il 17 marzo da Ferrara

Giorgio Canali & Rossofuoco sul web:
FacebookAggiornamenti tour Locusta

Ti piace Just Kids? Seguici su Facebook e Twitter!

Comments

comments