RECENSIONE: Bez Yorke – To disappear like sunsets

Recensione di Claudio Delicato

Ciò che mi angoscia di più riguardo l’esordio di Bez Yorke è che rischia di passare inosservato. Per due motivi. In primo luogo perché To disappear like sunsets è un disco autoprodotto, e sappiamo tutti quanto sia dura in Italia arrivare a un grande pubblico senza la tutela di Madre RockIt. In secondo luogo perché un paese così visceralmente dipendente dai testi come il nostro non sembra ancora pronto a godere degli immani benefici in termini di sperimentazione che la musica elettronica e strumentale è in grado di offrire.

Di Bez Yorke si sa poco, pochissimo. Romana, bassista di Lamalamela e Florashome, forse residente a Parigi, in questo primo disco da solista fonde la sua abilità con le quattro corde a un gusto electro assimilabile a mostri sacri del genere come Moderat, Bonobo e deadmau5, insomma quel tipo di elettronica godibile anche senza la mano santa dell’MDMA. To disappear like sunsets è un tripudio di loop minimali, escalation di synth, percussioni quasi drum and bass e suoni volutamente lo-fi che sarebbero perfetti in un’espansione della libreria di GarageBand (non fate gli snob: i loop per GarageBand li fa anche Trent Reznor).

Il tutto è accompagnato da una padronanza del basso davvero impressionante, e con “padronanza del basso” non intendo “SLAPPO PER MEZZ’ORA IN STILE LES CLAYPOOL APPESA A TESTA IN GIÙ SULL’ORLO DEL CRATERE DELL’ETNA PER SODDISFARE IL PATETICO SNOBISMO DEI FAN DEI RUSH”, ma una cosa molto più semplice: come tutti i grandi musicisti, Bez Yorke fa semplicemente la cosa giusta al momento giusto.

I momenti che ho apprezzato di più sono

autoproduzione ha portato

TO DISAPPEAR LIKE SUNSETS – BEZ YORKE
(Autoproduzione, 2014)

  1. No ideas/do I
  2. The tired silence
  3. Now I’m going to sleep
  4. A mechanism
  5. The writer
  6. Paranoid android(e)
  7. Rainy town
  8. I got some smoke in my eyes
  9. Loneliness of a lamppost [bonus track]
Immagine anteprima YouTube

BEZ YORKE SUL WEB

Claudio Delicato è anche su ciclofrenia.it™ (Facebook/Twitter)

Ti piace Just Kids? Seguici su Facebook e Twitter!

Comments

comments