HOME FESTIVAL 2015 @ TREVISO – AREA DOGANA || PHOTOREPORT

Photo report di Flavia Eleonora Tullio

L’Home Festival 2015 inizia di giovedì con un cartellone degno di un festival internazionale. Mentre passeggiamo nell’area della ex dogana per conoscere gli spazi e i palchi che ospiteranno le bands della giornata, ci imbattiamo nel live di DENTE che, chitarra e voce, intrattiene nell’ISKO Tent un gran pubblico. Subito dopo sul palco centrale la folla attende gli INTERPOL che iniziano il live in ritardo. L’attesa del concerto è noiosa quanto la performance della band newyorkese; precisi, puliti ma con poca verve. Segue, nell’altro tendone che campeggia nell’area del festival (molto più grande degli anni precedenti), il live degli M+A che dimostrano come si possa fare festa! Musicalmente si confermano e ci strabiliano per la scenografia dello show, promossi ancora una volta. Il Rizla Stage ospita uno dei progetti più interessanti degli ultimi tempi, FFS. Alla band scozzese si affiancano i precursori del glam rock, gli Sparks. Il live (intermezzato dalle hits delle singole band) è uno show semplice e di interazione, che punta tutto sulla musica. Kapranos e Russell Mael si spalleggiano alla perfezione e il risultato è ottimo! Torniamo all’ISKO Tent e con difficoltà (vista la gran mole di pubblico) raggiungiamo le transenne. Il live de LO STATO SOCIALE è fresco ed esuberante, danno e ricevono energia, sudano e fanno sudare, cantano e fanno sgolare. Sono il degno finale di un bella giornata di musica. Prima di tornare a casa dobbiamo fare un salto al JACK DANIELS Circus a partecipare al set live di POPOULUS, e non ce ne pentiamo.
Arrivederci Home Festival!

Altri photo report di Flavia Eleonora Tullio

Ti piace Just Kids? Seguici su Facebook e Twitter!

Comments

comments