LIVE REPORT: “HARRY POTTER E LA CAMERA DEI SEGRETI IN CONCERTO” @ AUDITORIUM CONCILIAZIONE [RM] – 02/12/17

di Francesca Amodio

Straordinario successo anche quest’anno per l’evento “Harry Potter e la Camera dei Segreti in concerto” nel suggestivo Auditorium Conciliazione di Roma, che bissa il sold – out de “Harry Potter e la Pietra Filosofale in concerto”, primo film dell’amatissima saga creata dalla brillante penna della scrittrice britannica J.K. Rowling tenutosi lo scorso anno sempre nella stessa location.
Gli ottanta elementi dell’eccezionale Orchestra Italiana del Cinema, diretti dal maestro Justin Freer, hanno eseguito dal vivo l’indimenticabile colonna sonora firmata dal Premio Oscar John Williams, in sincrono con le immagini del film proiettate su uno schermo di oltre dodici metri, in uno spettacolo emozionale di puro incanto di quasi tre ore, nelle quali grandi e piccini hanno goduto del privilegio di vivere temporaneamente in un’altra dimensione, magica e fiabesca, soprattutto grazie all’incredibile potere della musica.

HP4


L’Auditorium Conciliazione di Roma stasera è gremito di fan accorsi da ogni punto della Capitale, ma non solo, per assistere alla proiezione del secondo capitolo cine – musicale di una delle saghe più amate del mondo, che da ben vent’anni appassiona piccoli e adulti con le avventure del maghetto con gli occhiali più famoso di sempre, il mitico Harry Potter, che con le sue rocambolesche avventure nel mondo magico di Hogwarts, tra streghe buone e maghi perfidi, ma anche con le sue storie d’amore, d’amicizia, di lealtà e di coraggio, ci ha fatto commuovere, ridere, piangere ed emozionare.

HP2

Il pubblico è in totale visibilio e del tutto rapito dallo splendido cine – concerto, con gli occhi all’enorme schermo e le orecchie all’imponente ed eccelsa Orchestra, grazie ai quali le emozioni sono di certo amplificate, ed il merito è in primis dell’autrice Rowling, che ha saputo riscrivere un immaginario magico e fatato fatto di sortilegi, formule magiche, fantasmi, mostri, foreste proibite, castelli austeri, ma anche di sensazioni forti e vicissitudini incredibilmente reali, così vicine al nostro mondo di “Babbani”, da cui per qualche ora questo incantevole spettacolo piacevolmente ci rapisce.

Prossime date in Italia:
27 e 28 dicembre, Teatro degli Arcimboldi di Milano

Comments

comments