RECENSIONE: STEREO GAZETTE – NEL TEMPO DI OGNI COSA (OrzoRock, 2018)

Recensione di Gianluca Clerici

Esordio Piacentino che gira parecchio bene tra le corde di questa giornata particolarmente uggiosa. E la citazione di battistiana maniera non calza molto a pennello per loro che onestamente alle melodie richiedo di essere leggere e libere di fluttuare come polvere in spazi aperti, lontani dall’industrializzazione (per quanto l’elettronica e la drumming fin troppo corretto non mancano, anzi…). Gli Stereo Gazette pubblicano “Nel tempo di ogni cosa”, un primo ufficiale full lenght per la OrozoRock che in qualche modo ci aveva abituati a quel rock epico di cattedrali e venerazioni notturne. Ma a quanto pare la loro linea editoriale spazia e tanto anche. Un disco decisamente bello, con questa voce sottile e questo corredo elettronico di base che in un attimo mi rimanda ai famosi anni ’90, quelli di un grandissimo Mango o dei primi esperimenti melodici dei Subsonica. Ma nonostante questi riferimenti, l’ultimo in particolare, gli S. G. non propongono un pop elettronico: il mondo digitale supporta e appena contamina restando in disparte con molta educazione e rispetto lasciando invece al suono tutto di reggere e restituire personalità alla loro forma canzone. Nel centro della tracklist, quasi a contraddire tutto questo, svettano nel gusto i brani consecutivi Plutone e Mercurio che dalle scene spaziali traggono solo nome e ispirazione e per al riscontro terrestre offrono in vece un piglio decisamente soffice, etereo, un bellissimo mood ispirato e ultraterreno con queste melodie larghe, la coda ipnotica e urbana allo stesso tempo di Mercurio. E se quest’ultima strizza l’occhio ad andamenti appena latini con ritmi scuri si ma decisamente accattivanti nella ritmi, quasi fosse un bolero futuristico, il precedente Plutone è visionario, con un retrogusto quasi indiano, nativo d’americano, al cui drumming avrei preferito una percussione maggiormente rivolta ai disegni tribali. Ma tornando al disco in se, encomio alla voce che rende incisiva ogni melodia, come ad aver scelto (a fortuna o a mestiere) l’ottima combinazione tra suono ed estetica in frequenza. Manca però il brano che si fa ricordare da buon manuale pop, manca l’incisione di successo, manca il carattere che segna gli Stereo Gazette nella memoria anche quando spegni il dispositivo. Di sicuro è la timbrica vocale il cavallo vincente su cui andrei a puntare, di sicuro questo connubio di spazialità e melodia è un altro ingrediente vincente. Di sicuro c’è la maturità per mettersi ancora a lavoro e portare a casa suoni e scritture di confini non ancora neanche pensati. Un buonissimo ascolto.

Stereo Gazette CoverSTEREO GAZETTE
“Nel tempo di ogni cosa” (OrzoRock, 2018)

1. CANZONE PER ME
2. NAUFRAGIO feat. Other Brother
3. SETTEMBRE
4. PLUTONE
5. MERCURIO
6. L’ODORE DI NUOVO
7. LA DIFFERENZA
8. UN’OTTIMA ANNATA

Ti piace Just Kids? Seguici su Facebook e Twitter!

Comments

comments