NEWS: IL DOCUFILM CHE ANTICIPA L’USCITA DI “BIRTH”, SECONDO ALBUM DELLA TRILOGIA DI DARDUST

In attesa della pubblicazione di Birth, il secondo album della trilogia in uscita a Marzo, Dardust pubblicano un docufilm che ripercorre il viaggio in islanda realizzato in occasione della registrazione del nuovo lavoro. Sette appuntamenti, da lunedì 15 febbraio – due a settimana – fino a meta’ marzo, per immergersi nella magia del mondo islandese raccontato dalla band. Ognuno degli episodi è accompagnato dalle musiche di “7”, il disco di debutto già pubblicato nel 2015.
Immagine anteprima YouTube
Registrato nei Sundlaugin Studio a Reykjavík (dove hanno registrato, tra gli altri, anche Sigur Ros, Jon Hopkins, Damien Rice etc), il nuovo album è stato interamente prodotto ed arrangiato da Dario Faini (Dardust) e Vanni Casagrande. Birth mette in risalto ed estremizza le due anime di Dardust, quella neoclassica e quella elettronica, creando un netto distacco con “7”, il disco d’esordio pubblicato a marzo 2015 in cui il minimalismo pianistico si fonde naturalmente con l’elettronica.

In Birth invece questo stacco si fa più accentuato ed il disco è strutturato concettualmente in due parti, 5 brani “slow”, che si ricollegano al percorso neoclassico intrapreso con “7” e 5 brani “loud”, che portano il sound verso il terzo album, che verrà registrato a Londra. Filo conduttore della trilogia è infatti il viaggio sonoro che, percorrendo l’asse geografico-musicale Berlino-Reykjavic-Londra, porta l’ascoltatore alla scoperta dei differenti suoni che caratterizzando le tre città.Ad anticipare il nuovo lavoro è la traccia The Wolf, un brano di impatto che, partendo da un pianoforte, si arricchisce di archi, synth e drumming in crescendo, fino a chiudersi con un muro di suoni elettronici che ben rappresentano la nuova direzione artistica intrapresa da Dardust e che porta l’ascoltatore negli aulici territori islandesi dove è stato registrato Birth seconda tappa della trilogia intrapresa con “7.

Immagine anteprima YouTube
Ti piace Just Kids? Seguici su Facebook e Twitter!

Comments

comments