RECENSIONE: Wrongonyou – The Mountain Man

Recensione di Emanuele Gaetano

Fine 2016, arriva il primo EP ufficiale di Wrongonyou, alias Marco Zitelli, classe 1990.
Dopo la firma con Carosello Records e due singoli mandati in rotazione su MTV New Generation ecco che spunta fuori il suo debutto. Sei canzoni sono poche, se consideriamo il tempo di attesa, ma il risultato non lascia delusi.
Un percorso, quello intrapreso da Wrongonyou, ben visibile nell’EP, con due brani (Killer e Rodeo) che fanno parte della vecchia produzione in cui si nota in maniera marcata l’influenza dei Bon Iver e di Frusciante nell’uso della chitarra e nel cantare, che fanno respirare l’aria di quella America incontaminata e vasta.
I due singoli estratti, The Lake e Let me Down, sono, da attesa, canzoni che entrano in testa in maniera diretta, vuoi anche per la ripetitività del testo (non un difetto, ma un pregio in questo caso), vuoi per il sound particolarmente festoso (in particolare The Lake).
La chiusura dell’EP è affidata alla title track The Mountain Man, una traccia carica di energia, un colpo d’adrenalina, ed alla emozionante Oh Lord, momento di pathos finale, dove Marco mostra abilità nell’usare tutti gli strumenti di cui dispone.

Sono solo sei canzoni, ma sono sei perle che inganneranno piacevolmente il tempo in attesa dell’album.

wrongonyou just kids

THE MOUNTAIN MAN – WRONGONYOU
(Carosello Records, 2016)
1. Killer
2. Rodeo
3. Let Me Down
4. The Lake
5. The Mountain Man
6. Oh Lord

Ti piace Just Kids? Seguici su Facebook e Twitter!

Comments

comments