LE INTERVISTE DI JUST KIDS SOCIETY: RAMES

Intervista di Gianluca Clerici

Forse ancora ingenuo o probabilmente affetto dal “genio” della semplicità. L’equilibro per RAMES è assai labile. Ne resta comunque una prova d’autore in campo Rap assolutamente interessante. Si intitola “Movimenti e piani” questo Ep assai conciso di appena 3 inediti escludendo una intro assai pungente con questo psichedelico montaggio di annunci giornalistici di crisi economiche. La crisi. Punto dolente della sua letteratura. Sound di maniera che non rivoluziona. Ma rispettarne la scena e l’origine è già un gran traguardo. Le consuete domande di Just Kids Society

Fare musica per lavoro o per se stessi. Tutti puntiamo il dito alle seconda ma poi tutti vorremmo che diventasse anche la prima. Secondo te qual è il confine che divide le due facce di questa medaglia?
La passione ha alti e bassi ma è la prima motivazione che ti porta a fare musica. Logicamente anche lei va alimentata a tutti i livelli e anche mettendo in conto diversi compromessi anche perché non c’è solo musica nel mondo della musica. Secondo me non esiste un confine tangibile tra passione e lavoro. Esiste chi riesce tra mille strade e per mille motivi e chi no. Penso che chiunque riuscisse a fare della propria passione un lavoro non si tirerebbe indietro. La sfida e solo capire come farlo

Crisi del disco e crisi culturale. A chi daresti la colpa? Al pubblico, al mercato, alle radio o ai magazine?
La colpa è di tutti. Direi che si tratti di una miscela di speculazione che ha creato il malfunzionamento generale e che adesso crea selezioni drastiche che non portano a nuove vie ma vanno avanti realtà già completamente strutturate da anni che a volte sembrano nuove perché cambiano nome.

Secondo te l’informazione insegue il pubblico oppure è l’informazione che cerca in qualche modo di educare il suo pubblico?
Il fattore e che oggi con internet chiunque può fare informazione quindi col passare degli anni si e creata una confusione totale sulle vere e finte notizie al punto che non si sa più a quali credere e intanto su tutta questa mole di dati qualcuno fa i suoi interessi, l’informazione consegna al pubblico ciò che vuole per accontentarli e distrarli dalla realtà.

La musica di RAMES è un Rap sociale dal gusto classico Grande scuola, popolare e controculturale. In qualche modo si arrende al mercato oppure cerca altrove un senso? E dove?
La musica di Rames e tutto un punto di domanda oggi con “Movimenti e Piani” è diventata sociale perché racconta la situazione attuale di come si sta vivendo nel mondo e quindi travolge tutti, domani potrebbe diventare una canzone estiva. Mille sfaccettature e non mi tiro indietro se mi capita di lavorare a un progetto che e diverso da quello attuale.

In poche parole…di getto anzi…la prima cosa che ti viene in mente: la vera grande difficoltà di questo mestiere?
Indovinare le persone giuste con cui lavorare che hanno gli stessi interessi e sapere che ti puoi fidare di loro al 100%

E se avessi modo di risolvere questo problema, pensi che basti?
No, non basta solo quello ma direi che risolverebbe una grossissima fetta

Finito il concerto di RAMES: secondo te il fonico, per salutare il pubblico, che musica di sottofondo dovrebbe mandare?
Direi Rames 😊

Ti piace Just Kids? Seguici su Facebook e Twitter!

Comments

comments