SPECIALE STREAMING: THE HANGOVERS – QUI DA ME

Just Kids Magazine è lieto di presentarvi lo streaming esclusivo di “Qui da me”, primo singolo firmato The Hangovers che anticipa il debut album in uscita il prossimo autunno per Unhip Records.

1779139_10153113178850190_1239522508_n

Il brano è un inno al dubbio che trova certezza nei punti fermi della vita delle persone: gli affetti e il passato come strumento per l’affermazione del proprio “Io” nel presente. Impregnato di romantico nichilismo, “Qui da me” descrive perfettamente il rapporto tra l’intimo significato dietro alle produzioni dell’artista e la percezione che il prossimo ha di esse. È un brano semplice, dove in molti si potranno riconoscere, ma che tratta in modo diretto e profondo il tema del saper capire ed ascoltare il prossimo, affrontando in modo consapevole, ma velato, il primordiale significato dell’arte, ovvero trasporre sé stessi onestamente nelle opere che si compongono e interpretano, senza temere il giudizio altrui. Da un punto di vista musicale si segnalano note di De Gregori che abbraccia ubriaco Paul Simon.

Cosa si cela dietro il nome The Hangovers?

Gioioso hooliganismo nichilista. 

The Hangovers spaccano, spaccano perché non annoiano con la politica, perché fanno dei propri limiti un punto di forza, perché condividono in ogni concerto la bellezza e il senso di spaesamento causati dal vivere la propria esistenza.
Dobbiamo tutti invecchiare, tanto meglio farlo da marinai ubriachi. Droga, alcol e amori amari musicati in canzoni da urlare vivendo semplicemente l’istante, questo sono the Hangovers.

“Alti” perché capaci di scendere in basso esaltando la semplicità di vite comuni, i quattro ragazzi di Bologna, preferirebbero probabilmente non avere un palco, ma suonare in mezzo alla gente, perché non c’è differenza tra loro ed il loro pubblico, sono entrambi lì l’uno per l’altro.

qui_da_me-cover-1417x1417

Grunge caraibico che vince col pubblico, dimostratosi vasto e vario per gusti ed età al tempo stesso. Grazie alle due chitarre e al basso, tutti strumenti acustici, al set di percussioni, e alle loro quattro voci, The Hangovers spaziano tra le fessure del folk e del rock creando atmosfere autentiche in tutti i contesti in cui vengono chiamati a suonare.
La praticità di una band che non ha bisogno di grandi spazi né di strumentazioni tecniche particolarmente elaborate, ha indubbiamente permesso a The Hangovers di suonare molto e di affinare le proprie qualità, così, al successo ottenuto con il pubblico si è nel tempo aggiunta una completa fiducia nelle loro qualità, testimoniata anche dal riscontro ottenuto in radio.

Ti piace Just Kids? Seguici su Facebook e Twitter!

Comments

comments