LIVE + PHOTO REPORT: Concerto del 1 maggio [RM] – pomeriggio. Anno 2016

di Skanderbeg Photo Report di Stabilo

Il 1 maggio è ormai passato da quasi 10 giorni e noi di JustKids, come avete ben capito attraverso la nostra pagina Facebook, eravamo lì per curiosare e comprendere che strada sta prendendo l’evento musicale di massa più importante d’Italia. Perché anche se non lo si vuole ammettere o meglio non lo si vuole dire, il 1 maggio di Roma rimane uno dei momenti topici dell’anno musicale del BelPaese. Lo testimoniano gli 800 mila spettatori che si sono alternati in piazza San Giovanni anche quest’anno nonostante la minaccia pioggia. Lo attestano gli artisti che si sono succeduti sul palco.

La line-up, che ricordava tanto i concertoni di fine anni ’90, è stata studiata con accuratezza: i gruppi selezionati, infatti, appartenevano ad un mix di vecchie conoscenze e giovani emergenti della musica italiana. E onestamente non era semplice regalare una varietà di artisti così valida in concomitanza ad altri concerti, altrettanto interessanti, che si sono tenuti nello stesso giorno a Taranto o Bologna per citarne un paio.

Il merito dell’organizzazione va ad iCompany e Ruvido, che, oltre alla scelta della line-up, sono riuscite ad allestire un evento all’altezza, malgrado un budget decisamente più basso rispetto agli anni d’oro. Ecco perchè visto il trend da austerity di questi anni, che colpisce la cultura in genere e la musica ancora più profondamente, non possiamo lamentarci. Su questo e altri temi torneremo in maniera più approfondita sul nostro JustKids.
Nel frattempo abbiamo selezionato per voi una raccolta di foto, a cura di Stabilo, che hanno come protagonisti gli artisti che si sono esibiti nel pomeriggio del 1 maggio, in compagnia di Luca Barbarossa e Lamario.

Un pomeriggio che si è aperto con la Bandabardò, proseguendo quindi con il concorso 1MNext promosso da icompany e che ha visto la vittoria del geometra Mangoni.
Il lungo apres-midi romano si è quindi snodato tra la musica popolare della Med Free Orkestra, Sparagna, Enzo Avitabile, Eugenio Bennato, il mestro Peppe Barra, il creatore della Nuova Compagnia di Canto Popolare, e poi ancora i Modena City Ramblers e il Parto delle nuvole pesanti. Non abbiamo però ballato solo la pizzica o la taranta perchè sul palco del 1 maggio abbiamo ritrovato l’energia di Bugo, lo ska dei miticissimi Mau Mau (di cui confesso nutrire grande stima) e il rock di Nada – che accompagnata dalla Toys Orchestra ha regalato momenti intensi – e dei Marlene Kuntz che hanno chiuso la sessione pomeridiana con le loro chitarre urlanti.

Guarda anche le foto del serale qui

Foto di Stabilo

Ti piace Just Kids? Seguici su Facebook e Twitter!

Comments

comments